Bagnati i piedi

Disperdi gli occhi
E danza come una libellula.

Avvolgiti di vento
Respira le montagne
Urla come un gabbiano
Librati come un falco e liberati.

Io sarò qui. Sempre
Con gli occhi, con il cuore, con la mente
Io sarò qui. Sempre
anche quando sarò vento
e tu, improvvisamente,
guardando il lago che ti porterai dentro
proverai la stessa incontenibile felicità di oggi.

Di Salvatore Viola

Scrivo per professione e scrivo per piacere, ma scrivo anche perché ho la tremenda necessità di farlo. Il mio lavoro? Faccio tante cose, ma sono prima di tutto un padre e cerco di esserlo nel migliore dei modi possibili, ovvero provandoci senza sosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.