Strani auguri

Driiiiinnnn

– Pronto…
– Ciao Salvatore!
– Ma ciao Giulio, che piacere sentirti!
– E’ vero! Cavolo è una vita!
– Che bello che ti sei ricordato!
– Ricordato? A si, hehehe…
– Allora, cosa mi racconti?
– Nulla di speciale Salvatore, le solite cose e… i soliti problemi con il computer…
– …
– Ho fatto una cazzata e ora non so come uscirne!
– Le cazzate servono a farci rimanere giovani, Giulio.
– Si ma a me questo computer mi toglie anni di salute e solo tu puoi aiutarmi…
– Addirittura! Comunque non so se ti ricordi Giulio… ma io non scrivo di computer ormai da due anni e a dirtela tutta… Non ne sento neanche la mancanza…
– Ti faccio perdere poco tempo dai, solo tu puoi aiutarmi…
– Immagino che a questo punto, dirti che adesso mi interesso di vini, birre e cibo a te non interessi un cazzo, vero?
– Come? Scusa è andata via la linea. Allora ti spiego: io avevo la posta con Alice ma poi sono passato a Tiscali e quelli mi hanno detto che devo avere la posta di Tiscali, ma io volevo quella di Alice. Allora ho chiamato Alice per dire che voglio la posta di Alice su Tiscali, ma mi hanno detto che per averla devo ritornare ad Alice, allora ho scritto a Tiscali ma mi hanno detto che devo pagare una penale…
– Cavolo, Giulio sono 10 anni che mi chiami perché hai problemi con il computer e in questo lasso di tempo devo dire che di progressi nei hai fatti a vagonate…
– Faccio il possibile, Salvatore…
– Tu insegni sempre alle elementari Giulio?
– Si si, sempre. E chi mi sposta! Sono di ruolo…
– Ma non hai mai pensato di seguire un corso, aggiornarti, sai anche per una questione di rispetto verso i tuoi alunni…
– Ad avere il tempo, Salvatore! Pensa che tra lezioni e correzioni dei compiti a volte mi vanno via anche sei ore al giorno!
– Cavolo! Addirittura sei ore! E poi si sa, quei tre mesi di ferie estive volano in un attimo…
– Guarda non me ne parlare…
– No, no, non te ne parlo.
– Senti, ma questa cosa ora come la risolvo?
– Quale?
– Quella della mail di Alice?
– Semplice: se rivuoi la mail di Alice ripassa ad Alice, se vuoi tenerti quella di Tiscali allora rimani con Tiscali.
– Dici?
– Dico.
– Nessuna possibilità di risparmiare?
– Se vuoi, puoi venirla a controllare a casa mia…
– Cavolo Salvatore sei un amico!
– Scherzavo.
– Ok.
– Comunque…
– Dimmi…
– C’è una cosa su Internet che si chiama Gmail. Ti faccio lo spelling: G di grande, M di merda, A di assolutamente, I di ignorante, L di lasciami perdere.
– Grazie mille Salvatore. Non ti rubo altro tempo. Domani mi faccio spiegare come funziona questa cosa da uno dei miei alunni.
– Bravo, fai così. Ti stimeranno tanto.
– Grazie mille per la dritta! Vedi che è sempre utile avere un amico che lavora nell’informatica?
– Grazie mille anche a te Giulio!
– E di cosa?
– Di esserti ricordato che oggi è il mio compleanno. Sai non ci speravo proprio…
– Beh, fra amici…
– Certo, fra amici. Un’ultima cosa Giulio. La prossima volta che hai un problema col computer, scrivi a una rivista di informatica…
– Ma dai, così mi pubblichi?
– Tranquillo Giulio, ti ho già pubblicato! Contento?

6 commenti


  1. //

    Ma davvero è vero? 😀 grande!!!!


  2. //

    Ma è Giorgio o Giulio? :)♦


  3. //

    Ops! In realtà il mio amico si chiama Giorlio 😉


  4. //

    Insomma, non scrivi più? Guarda che qui nella terra dei canguri ci si annoia senza la quotidiana lettura… 😉


  5. //

    Ma che piacere Arianna!!!
    In realtà non ho postato perchè ho finito di scrivere il mio libro… Ma riprenderò presto 🙂


  6. //

    SOno rimasta piacevolmente colpita dalla descrizione che dai di te su "ilmiolibro.it": "dannatamente scrivo"! E devo dire che è una sensazione che mi è molto familiare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *