Il coperchio

Milano. Ore 19. Sono in metropolitana. Torno a casa e leggo il giornale sull’iPad. Ho le cuffie, ma la musica è spenta.

Mi servono per sentire meno i rumori.

Non posso fare a meno di notare due ragazzi che fissano il mio tablet. Succede spesso. Inevitabilmente questo apparecchietto magico attira l’attenzione della  gente. I due soggetti in questione hanno un vocabolario estremamente limitato e si esprimono con suoni gutturali da primate e riferimenti continui all’organo genitale maschile.
Hanno capelli da porcospino, scarpe di tela che la pioggia ha intriso di acqua e jeans calati che mostrano mutande firmate Calvin Klein  alla signora settantenne che li osserva sdegnata dal sedile di fronte.
Uno di loro sembra saperne molto di tecnologia, almeno agli occhi dell’altro che sembra non saperne proprio niente.

– Minchia che cazzo di coso che c’ha quello!
– Minchia fratello, non riconosci un aipad neanche se ne incontri uno per strada e si presenta!
– Minchia, un aichè?
– Un’aipad, capisci? A-I-P-A-D!
– Ho capito, è come l’aifon!
– Minchia zio! Coll’aifon non c’entra una sega…
– Si ma ci somiglia
– Si ma quello è più grande! E’ come un computer…
– Un computer?
– Un computer! E sai la stronzata?
– Cioè…
– Te lo vendono senza la tastiera e se la vuoi te la devi comprare a parte!
– Noooooo che stronzata! E come cazzo scrivi?
– Boh, non scrivi! Finchè non compri la tastiera non scrivi e non puoi neanche masterizzare!
– Minchia zio! Quindi quello serve per leggere e basta?
– E sì! lo vedi che quello legge solo?
– Mincha zio! Io se volevo leggere studiavo!
– Eccerto!
– Ma quindi… quel coso è come se fosse un mezzo computer… è come se ti vendessero solo il coperchio di un portatile, quello con lo schermo. E loro si tengono la parte di sotto con i tasti e il masterizzatore… e ti dicono “se vuoi il resto sborsa altro grano!”
– Proprio così fratello…
– Doppia cagata fratello…
– Puoi dirlo forte…
– E chissà quanto costa quel coperchio…
– Quello è sicuramente il coperchio più costoso del mondo…

FINE CORSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: