Filo interdentale

Discorso catturato in treno, fingendo di ascoltare l’iPod.

Protagoniste:
Due ragazze molto curate e appariscenti.

– Voglio farti conoscere un mio amico:
– No, guarda non m’interessa.
– Ma se non sai neanche com’è fatto…
– OK. Com’è fatto?
– Ha un appartamento a Sanremo.
– Figo!
– Allora vuoi conoscerlo?
– Magari più in là. Sai… sono uscita un paio di volte con uno…
– Ma dai! Com’è?
– Uno e novanta. Cardiochirurgo. Porche…
– Figo!
– Si ma non ci esco più…
– Come mai?
– Si veste da schifo!
– Noooo!
– Purtoppo si…
– Beh, ma non puoi farglielo notare?
– Già fatto. Più di una volta gli ho fatto notare velatamente l’urgenza di rifarsi il guardaroba. L’altra sera a cena l’ho buttata lì. Gli ho detto che conosco un outlet dove si fanno dei buoni affari. Ho insistito e si è segnato pure il nome, ma non sembrava interessato…
– Che peccato! Ma come si fa?
– Lo dico anche io. Questo poi poteva essere l’uomo perfetto. Ricco. Carino. Figlio unico. Orfano, senza suocere rompicoglioni e invece… smonta tutto il mio entusiasmo vestendosi in quel modo…
– Ma fammi un esempio dai. Dimmi una cosa strana che si è messo…
– Non ci riesco. È tutto stonato. Colori che non vanno. Scarpe che fanno a pugni con la cintura. Camice che non ne parliamo… è un disastro completo!
– Ma tu non puoi seguirlo in questa cosa? Dargli una mano…
– Ci ho provato. È una battaglia persa. Io sono un’esteta. Non posso uscire con uno palesemente vestito fuoritono. Tantopiù che questa è la prova lampante che di me se ne frega, non ci tiene abbastanza. Perché scusa, in fondo se per te una giacca vale l’altra e un colore non ti cambia la vita, allora fallo per me. Mettiti una camicia che mi piace, una scarpa che mi piace, almeno mi fai felice. Ma che cazzo, io il tanga che sembra un filo interdentale alla fine l’ho comprato per lui! Si ma tanto non lo vedrà mai.
– Hahahahah. Certo però che è molto triste che ci sia gente tanto superficiale in giro.
– Superficiale! Ecco, è proprio questa la parola giusta. E tu pensa che ‘sto tale è un neurochirurgo ingambissima…
– Guarda, mai fidarsi delle apparenze…
– Mai fidarsi… è proprio vero. A proposito. Il tuo amico che vuoi presentarmi. Come si veste?
– Griffato da paura!
– Figo!
– Strafigo!
– Quand’è che me lo porti che mi metto il filo interdentale fra le chiappe e lo stendo?
– Hahahah…

6 commenti


  1. //

    Non ci posso credere!!!
    😀


  2. //

    Credici, credici… 😉


  3. //

    Non so perché, ma avevo intuito il soggetto dal titolo… 😛


  4. //

    Ma davvero è tratta da una conversazione reale????


  5. //

    Sì, ma poi l'ha messo il filo interdentale… Parola! 😉


  6. //

    Azz! Allora eri tu, è proprio piccolo il mondo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *