Ritratti

L'ultimo saluto

Anche questa volta sono sceso alla fermata sbagliata del 15. Via Saponaro è lunga e se arrivi fresco fresco da Napoli può capitare. Se lo rifai dopo vent’anni che vivi a Milano, un po’ meno. La prima volta che presi il 15 stavo andando a casa di zio Rocco. Arrivavo all’ombra della madonnina in cerca
Read More

Estate 2016

Cara Francesca, alla mia età, di primavere ne ho contate parecchie e anche di estati. Ricordo quelle da adolescente e quelle da adulto. Quasi nulla di quelle da bambino. Probabilmente perché 40 anni fa, il concetto di estate in un paesino lucano di montagna era diverso anni luce da quello che intendiamo oggi. Ho passato vacanze
Read More

Tanti auguri mamma

È una di quelle mattine che alle 9 sei già stanco morto. Ti sei alzato presto, in silenzio per non svegliare le tue donne e hai subito baciato una calda tazza di caffè. La tieni fissa sulla scrivania mentre scrivi come un disperato, aspettando l’alba. Hai vestito la tua piccola con dei pantaloncini a fiori
Read More

Ricordi per la festa del papà

Non ho nessun ricordo dei miei primi anni di vita. Le prime immagini che mi tornano in mente risalgono ai miei quattro o cinque anni, ma di tutto quello che c’è stato prima: il vuoto assoluto. Sembra sia normale. Sono vecchie foto e i racconti di mia madre a farmi sapere che adoravo indossare il
Read More

Via dei Tribunali, Gelsomina

Ero stato appena urtato da una moto che sfrecciava come una scheggia. Mi ero lanciato contro la parete di un vicolo stretto che affacciava su Via dei Tribunali e avevo il cuore che martellava più per lo spavento che per il colpo. Vidi la moto da cross allontanarsi con due ragazzi a bordo coperti da
Read More

Il pastore e l'uomo di marketing

Le scarpe lucide dell’uomo di marketing toccarono le zolle di terra umida e il suo viso assunse un’espressione di disgusto. Il pastore se ne stava seduto sotto un albero. Sonnecchiava e ogni tanto apriva un occhio per controllare che le sue pecore ci fossero tutte. Aveva la barba incolta e il viso scurito dal sole.
Read More

Zio Antonio

Zio Antonio ha la fronte scavata come i solchi della sua vigna e le mani segnate da mille stagioni di freddo e neve e caldo torrido. Per lui Milano è il Duomo e Roma è il Colosseo, ma conosce a memoria ogni zolla della sua terra e sa come si parla a un albero dopo
Read More